Santa Margherita ed il suo mercato del pesce

Inserito on 2 novembre, 2012 | 0 commenti

Santa Margherita ed il suo mercato del pesce

Metti un tardo pomeriggio a Santa Margherita, l’ultimo tepore estivo, e noi che gironzoliamo senza meta, mai sazi di questo mare e di questo porto, di questi colori e di questo profumo di salmastro che accompagna la nostra vita. Aspettiamo la barca ed il suo prezioso carico: sono in ritardo, ma non importa, ci piace oziare in questa atmosfera che tanto sa di Liguria! Dura la vita del pescatore: sveglia in piena notte e poi via, si salpa col peschereccio, sperando nel mare, nel vento, nelle correnti, sperando nella buona sorte. Il ricordo è forte, ancora vivo, papà Dino che tornava dalla pesca, a volte buona a volte cattiva, ma sempre fiero, lui, uomo di mare e di poche parole, burbero e tenero come solo i pescatori sanno essere, col volto segnato dal sole e dal vento, le mani spaccate dal salmastro, ma il cuore aperto verso orizzonti che neanche possiamo immaginare…spesso c’era una stella marina per me, per quella figlia che, bonaccia e scuola permettendo, sovente lo seguiva assaporandosi albe da togliere il fiato!

Ma ecco, arriva la barca…

sono quasi le 10 di sera e, considerando che sono in mare dalle 2 di mattina, non è andata poi così bene…

sono stanchi, ma un saluto ed sorriso non si negano a nessuno…

verso il mercato, qualche curioso, qualche acquirente…

e noi ripartiamo, col nostro carico di pesciolini e pescioloni :D

Alla prossima, Serenella


Lascia un commento